[A] Le recensioni di ClubDante

Sara Cavarero
Italia

FacebookTwitterLinkedInMail-To

Agosto, ottobre


Tomás è un ragazzino che, con la sorella minore Anita e con i genitori, trascorre, come ogni anno, le vacanze al mare dalla zia Eli, in un paesino che, mentre d’estate si risveglia al richiamo del turismo, d’inverno languisce in una solitudine e una desolazione che solo la zia, che vi abita durante tutto l’anno, conosce. Quella di Tomás è una famiglia benestante, perfino perbenista, e tuttavia,  nell’estate che Andrés Barba ci racconta nel suo romanzo, le vacanze prendono una piega diversa rispetto al solito. Per Tomás, infatti, è l’anno della ribellione, della trasgressione e della crescita, l’anno in cui avverte dentro di sé il bisogno di trasgredire le norme stabilite da tempo dalla sua famiglia e, come in un improvviso risveglio, decide di seguire, senza logica e senza porsi domande, la scia delle emozioni che lo travolgono. In primis, la rabbia, poi forse il desiderio di superare le barriere e i limiti imposti per lasciarsi vivere così come viene. Per questo il ragazzo, nonostante i genitori credano che frequenti sempre la stessa compagnia “per bene”, si unisce invece al gruppo dei giovani “del molo”: ragazzotti autoctoni e spacconi dai quali un giorno viene seriamente minacciato. Eppure, alla fine, Tomás verrà accolto nel gruppo, dopo una sorta di tacita iniziazione: per quei ragazzi, resterà sempre la “principessa”, ma inizierà a scoprire il sesso e la violenza.
Nel frattempo, la vita della famiglia viene sconvolta dalla malattia e dalla repentina morte della zia Eli, cosa che interromperà le loro vacanze. Dopo aver trascorso diverso tempo al capezzale della zia in ospedale, combattuto tra un senso d’affetto e uno di disgusto nei confronti di quel corpo grasso e malato, alla fine Tomás non riuscirà a piangerne la morte. Spinto invece dalla rabbia, la sera prima della partenza uscirà di casa per raggiungere gli amici del molo. E un evento inaspettato segnerà un punto di non ritorno dentro di lui, facendogli compiere insieme al branco un gesto che non riuscirà a perdonarsi.
Il trentottenne autore madrileno (che aveva finora pubblicato in Italia due romanzi per piccole case editrici di qualità) aveva già mostrato il suo talento: nel 2010, era stato segnalato dalla rivista Granta come uno dei 22 migliori autori di lingua spagnola sotto i 35 anni e, precedentemente, nel 2001, era stato finalista del prestigioso Premio Herralde. In questo breve romanzo conferma la sua grande abilità narrativa e la sua conoscenza della psicologia dei personaggi. E l’immersione che ci concede nel turbolento e contraddittorio mondo adolescenziale, per noi ormai così lontano, sfiora spesso attimi di poesia.

© Copyright ClubDante

Andrés Barba
Agosto, ottobre
Traduzione di Matteo Colombo
Mondadori, Milano 2012
Pagg. 130, € 10

Agosto, ottobre - Mondadori (2012)
Agosto, ottobre
Andrés Barba
Mondadori
2012
Acquistando questo libro sul tuo sito di vendita abituale,
potrai sostenere ClubDante senza alcun costo aggiuntivo:
la Feltrinellibol.itfnacamazonibs.it
Copyright 2012 by Empower Consulting Srl. Tutti i diritti sono riservati.
ClubDante S.r.l. è una società del Gruppo Empower Consulting S.r.l..
Tutti i servizi di comunicazione digitale del Portale sono forniti per mezzo della piattaforma Mail-Maker.