[A] Le recensioni di ClubDante

Marina Bisogno
Italia

FacebookTwitterLinkedInMail-To

La sinfonia di Parigi e altri racconti


 

Il tocco luminoso di Irène Nemirovsky

Agli inizi degli anni Trenta, Irène Nemirovsky, scrittrice nata a Kiev ma vissuta in Francia, subisce il fascino del cinema, tanto che abbandona per un po’ la letteratura per dedicarsi alla stesura di alcune sceneggiature. Qualche mese fa la casa editrice Elliot ha pubblicato, per la prima volta in Italia, Sinfonia di Parigi e altri racconti, la raccolta che contiene anche “Natale” e “Carnevale a Nizza”. Questi canovacci, comunque, non si distaccano molto dal racconto, e ci concedono, senza troppi sforzi, un’altra intrusione nel mondo di quest’artista sensibile. Irène procede per immagini: suggerisce riprese, sfondi, colonne sonore, senza tradire il suo stile essenziale e visionario.  Chi già la conosce ne ritroverà, a parte il fulgore della scrittura, l’ironia e la franchezza. Chi, invece, non la conosce ancora scoprirà un’autrice dentro il suo tempo e fuori, che ha attraversato le luci e le ombre degli esseri umani. In questi testi,  oltre a Parigi (ecco la Senna, la rive gauche, il quartiere Latino, S. Sulpice), sulla scena compaiono uomini e donne degli anni Trenta: uomini imbellettati o bohémiens, donnine azzimate o ragazzine addestrate come scimmiette che, nonostante tutte le raccomandazioni di mamma e papà, si lasciano sedurre dal primo sguardo sfrontato. La vita che respira tra le righe di queste ragazze è fugace, si spegne nel giro di un foxtrot fuori moda. I desideri, le aspirazioni personali, se repressi, ritornano come boomerang a tranciare le bugie e le false illusioni. A complicare le cose ci si mette pure l’amore che il più delle volte si rivela un imbroglio. I matrimoni sono contratti, accordi presi tra famiglie. Il desiderio è una lotta con le convenzioni, che sebbene d’un tratto riscatti dal torpore, alla fine ricaccia tutti negli schemi. Detto così, potrebbe apparire un libro noioso, ma non lo è. Quello che mi lascia, e spero vi lasci, di stucco è la facilità con cui la Nemirovsky racconta le azioni, i gesti. Lei non spiega, dice, fotografa. Il suo tocco è grazioso, luminoso, e per questo universale.

 

© Copyright ClubDante

Traduzione di I. Piperno

La sinfonia di Parigi e altri racconti - Elliot (2012)
La sinfonia di Parigi e altri racconti
Irène Némirovsky
Elliot
2012
Acquistando questo libro sul tuo sito di vendita abituale,
potrai sostenere ClubDante senza alcun costo aggiuntivo:
la Feltrinellibol.itfnacamazonibs.it
Copyright 2012 by Empower Consulting Srl. Tutti i diritti sono riservati.
ClubDante S.r.l. è una società del Gruppo Empower Consulting S.r.l..
Tutti i servizi di comunicazione digitale del Portale sono forniti per mezzo della piattaforma Mail-Maker.