[A] Dall'Agorà di ClubDante

José Manuel Fajardo
Spagna

FacebookTwitterLinkedInMail-To

Indignazione, per fare cosa?


15/05/2012

«Bisogna vivere indignati», scrisse Émile Zola di fronte alle ingiustizie del XIX secolo. Oggi il movimento degli indignati è una realtà e le piazze si riempiono con mobilitazioni che conservano la loro originalità: ogni partecipante alza la propria voce e la protesta si trasforma in una mareggiata di proposte. Un esercizio collettivo di libertà di espressione che dimostra come anche le masse, come le chiamava con disprezzo Ortega y Gasset, possano essere soggetto cosciente della Storia.

E tuttavia, già iniziano a venire alla luce sia i successi sia i limiti del 15-M spagnolo. Che il movimento faccia sul serio, lo dimostra l’atteggiamento coercitivo del governo del Partido Popular (nessuno cerca di proteggersi da ciò che è innocuo), ma i tagli sociali proseguono perché è il governo a poter governare. C’è una legittima sfiducia nei confronti della classe politica, ma se l’indignazione non si trasforma in un’alternativa politica in grado di governare può rimanere un semplice e inutile sfogo.

 

 

http://www.fueradeljuego.josemanuelfajardo.com

Copyright 2012 by Empower Consulting Srl. Tutti i diritti sono riservati.
ClubDante S.r.l. è una società del Gruppo Empower Consulting S.r.l..
Tutti i servizi di comunicazione digitale del Portale sono forniti per mezzo della piattaforma Mail-Maker.