[A] Dall'Agorà di ClubDante

Santiago Gamboa
Colombia

FacebookTwitterLinkedInMail-To

Torino, scrittori e libri


15/05/2012

«Dei miei cugini italiani, ammiro il patriottismo romantico», ha detto Arturo Pérez-Reverte presentando il suo romanzo Il ponte degli assassini, pubblicato in italiano da Tropea, al Salone del libro di Torino, il più importante del mondo editoriale della penisola. Pérez-Reverte si è guadagnato gli applausi del pubblico con le sue frasi acide e il suo sguardo diffidente sul mondo e sulla vita. «L’essere umano è un figlio di puttana molto pericoloso», ha avvertito, prima di raccontare che una volta, volando tra Cipro e Beirut, l’aereo sul quale viaggiava era stato colpito da un fulmine; naturalmente, aveva perso quota, le luci si erano spente e c’era stato un grande scompiglio. «Quello che più mi ha dato fastidio è stata l’idea di morire insieme a centocinquanta imbecilli che urlavano perché credevano che non sarebbero mai morti».

Rosa Montero ha presentato Lacrime nella pioggia circondata da un pubblico attento che ha sorriso quando ha detto, a proposito del suo romanzo futuribile: «Io mi vedo come un mostro, perciò i miei romanzi ne sono pieni». Poi, durante la presentazione ufficiale di ClubDante (alla quale hanno partecipato più di 25 scrittori, ciascuno dei quali ha raccomandato un libro, spiegando il perché), Rosa Montero ha consigliato l’ultimo romanzo di Ignacio Martínez de Pisón, El día de mañana, che ha da poco ricevuto in Spagna il Premio Nacional de la Crítica.

A sua volta, Martínez de Pisón ha presentato Morte di un traduttore,Enrique Vila-Matas Un’aria da Dylan e il cileno Alberto Fuguet il suo straordinario Missing, preceduto da un elogiativo articolo di Mario Vargas Llosa, che il suo editore italiano è riuscito a far pubblicare sul Corriere della Sera il giorno prima della presentazione. Un vero e proprio colpaccio. D’altra parte, il fotografo Daniel Mordzinski ha presentato parte della sua collezione di ritratti di scrittori e José Ovejero i suoi racconti intitolati Come sono strani gli uomini. Sul terreno dei festeggiamenti, la casa editrice Guanda ha organizzato una tavola rotonda con Javier Cercas, Almudena Grandes e Luis Sepúlveda per commemorare i suoi ottant’anni di vita e di successi editoriali.

A quest’attività ispanistica in Piemonte deve aggiungersi, a livello nazionale, che il 14 maggio, il quotidiano La Repubblica ha pubblicato in copertina della sezione Cultura un testo di Javier Cercas, scritto per ClubDante e offerto in anteprima al quotidiano romano (che, per la verità, ha omesso di segnalare questa cortesia), in cui l’autore di Soldati di Salamina invoca la creazione di «un sistema letterario europeo» che consenta e faciliti la diffusione in Europa della sua stessa letteratura; un testo che Cercas ha scritto per la nascita del nostro Club di scrittori e lettori, proprio per sottolineare la sua vocazione europeista e latinoamericana.

Nulla di più opportuno e urgente oggi, perché, come è stato ripetuto al Salone di Torino, anche se in Italia un gruppo di autori spagnoli gode di immensa popolarità (è il caso di Marías, Grandes, Pérez-Reverte, Cercas, Montero, Vila-Matas) e un altro, più folto, insieme a molti autori latinoamericani, di una buona diffusione, è da sottolineare la mancanza di reciprocità, perché le case editrici spagnole, con qualche eccezione, non hanno scommesso sulla letteratura italiana contemporanea, il che rende difficile a un lettore spagnolo – per non parlare di quelli latinoamericani, che devono aspettare ciò che arriva dalla Spagna – citare con facilità più di uno o due autori italiani posteriori a Tabucchi o a Camilleri. E invece ce ne sono, e tanti. Tanti “cugini” di Pérez-Reverte che dovrebbero essere conosciuti in Spagna e nell’America latina, un compito che questo Club ha tra i suoi obbiettivi.

La buona notizia è che la prossima Feria del Libro di Madrid, che si inaugurerà tra pochi giorni, ha l’Italia come paese ospite. Saremo lì con ClubDante per raccontarvela.

 

© Copyright ClubDante

Copyright 2012 by Empower Consulting Srl. Tutti i diritti sono riservati.
ClubDante S.r.l. è una società del Gruppo Empower Consulting S.r.l..
Tutti i servizi di comunicazione digitale del Portale sono forniti per mezzo della piattaforma Mail-Maker.