[A] Dall'Agorà di ClubDante

Bruno Arpaia
Italia

FacebookTwitterLinkedInMail-To

La scomparsa di Tassinari

Ciao, Tas


09/05/2012

Non ce l’abbiamo fatta. Speravamo di riuscire a essere on line insieme a Stefano, con i suoi libri, i suoi consigli di lettura, il suo calore, la sua tenacia, il suo impegno. Invece il Tas se n’è andato martedì mattina, porca miseria zozza. Se n’è andato così come ha vissuto, cercando di non dare troppo fastidio, senza protagonismi, ma continuando a spargere intorno a sé un senso di amicizia, di fratellanza e di comunità che ha rafforzato ancora di più i legami tra coloro che, con commovente ostinazione, aveva messo insieme nel corso di una vita. Ci aveva riuniti su progetti culturali alti e lungimiranti, sconfiggendo pigrizie, solitudini, egoismi, neghittosità. Non finiremo mai di essergliene grati. Ma soprattutto non gli saremo mai abbastanza grati della lezione che ci ha dato in questi ultimi lunghi anni di malattia, mostrandoci quanto sia fondamentale lo sforzo di masticare ogni briciola di vita che ci càpiti a tiro e quanto poco valgano quegli egoismi e quelle solitudini.

Poco prima che non avesse quasi più le forze nemmeno per parlare, mi aveva caparbiamente intervistato per un programma radiofonico su Osvaldo Soriano. Gli avevo citato le parole che Osvaldo aveva scritto in morte di Julio Cortázar: «Non parlava quasi mai di se stesso, a meno che ciò non accadesse in funzione degli altri. Amava e si lasciava amare senza fare pubblicità». Ora, purtroppo, io le ripeto per lui. Ciao, Stefano.

Copyright 2012 by Empower Consulting Srl. Tutti i diritti sono riservati.
ClubDante S.r.l. è una società del Gruppo Empower Consulting S.r.l..
Tutti i servizi di comunicazione digitale del Portale sono forniti per mezzo della piattaforma Mail-Maker.