[A] Dall'Agorà di ClubDante

José Manuel Fajardo
Spagna

FacebookTwitterLinkedInMail-To

Un animale politico


28/05/2012

Per Patricio Aylwin, ex dirigente di una Democrazia cristiana cilena che fece tutto il possibile per affondare il governo di Allende prima che il colpo di stato militare di Pinochet desse il colpo di grazia a una rivoluzione democratica, la responsabilità è una cosa che riguarda gli altri. I democristiani non hanno mai perdonato ad Allende la sua volontà, sostenuta dal voto, di cambiare la società. È per questo che, anche da morto, continuano a screditarlo. A 93 anni, Aylwin torna a lavarsi le mani di fronte alla tragedia del suo paese e imputa al defunto presidente l’avvento della dittatura. Da bravo Ponzio Pilato, si autodefinisce «un animale politico». Non c’è altra scelta che dargli ragione. Se fosse stato un «uomo di stato», forse avrebbe contribuito a fare in modo che la Democrazia cristiana cilena non giocasse un ruolo così vergognoso nella creazione del clima sociale e politico che consentì ai militari di portare a termine quel golpe.


 

Copyright 2012 by Empower Consulting Srl. Tutti i diritti sono riservati.
ClubDante S.r.l. è una società del Gruppo Empower Consulting S.r.l..
Tutti i servizi di comunicazione digitale del Portale sono forniti per mezzo della piattaforma Mail-Maker.